Se la cellulite è il dramma di ogni donna, la calvizie è l’incubo di moltissimi uomini.
Quante volte avete detto ‘ sto perdendo i capelli ’ al vostro medico alla ricerca di una cura, di un consiglio o di un trattamento che se non riesce a impedire la caduta del capello almeno la ritardi il più possibile.

Trovare i propri capelli sul cuscino o sulle spalle, ritrovarseli tra le mani dopo averle passate tra la capigliatura possono mandarci in panico e generare allarmismo.

Vediamo insieme allora, quando ha realmente senso dire la famosa frase ‘sto perdendo i capelli’.

caduta capelli

No, non si intende questo per caduta dei capelli 🙂

AIUTO! STO PERDENDO I CAPELLI !

Il temine medico che identifica la calvizie è alopecia androgenetica che si differenzia dalla caduta naturale dei capelli.
In genere, ogni giorno, sia gli uomini che le donne perdono in media dai 40 ai 100 capelli anche se in determinati periodi dell’anno la caduta può aumentare, come ad esempio nel famoso “periodo delle castagne”.

caduta capelliSi parla in questi casi di una perdita dei capelli stagionale, avviene principalmente nel periodo autunnale e in quello primaverile, ed è un fenomeno reversibile e temporaneo.

In entrambi i casi, si tratta di un processo naturale e fisiologico: i nostri capelli hanno un ciclo di vita che viene svolto all’interno del follicolo pilifero, alla fine del quale cadono per permettere la crescita di altri.

Il nostro corpo raccoglie circa 5 milioni di follicoli e circa 125 mila sono sparsi sul cuoio capelluto ognuno dei quali dà vita al suo capello, indipendentemente dagli altri.

Anche lo stress o periodi particolarmente stressanti possono incidere su questa temporanea perdita.

PERDERE TANTI CAPELLI : LE CAUSE

L’alopecia ha diversi fattori scatenanti che possono manifestarsi indipendentemente dal sesso o dall’età.
Alcuni di questi fattori possono essere:

  • Infezioni, farmaci, carenza di ferro o di zinco, problemi tiroidei provocano la caduta di quei capelli che hanno quasi concluso il loro ciclo vitale;
  • La predisposizione genetica è il fattore più comune e interessa la metà degli uomini e circa un terzo delle donne. In questo caso si parla di alopecia androgenetica e, per inquadrarne l’entità, i medici si rifanno alla scala di Hamilton e alla scala di Norwood;sto perdendo i capelli cosa posso fare
  • La follicolite, un’infiammazione dei follicoli può scatenare forme di alopecia;
  • Tirare i capelli per acconciarli o per fare una coda può provocare una forma di alopecia traumatica;

La caduta dei capelli può anche dipendere da una malattia autoimmune definita alopecia areata che nella maggior parte dei casi si manifesta prima dei 20 anni e che nella sua forma più aggressiva provoca la perdita di peli e capelli su tutto il corpo.

La forma più diffusa di perdita di capelli, quella che preoccupa gli uomini che si chiedono perché sto perdendo i capelli, è l’alopecia androgenetica che colpisce la maggior parte degli uomini.

Oltre allo stress e alla predisposizione genetica, un’altra causa della caduta dei capelli è una dieta scorretta o priva delle sostanze nutritive necessarie.

STO PERDENDO I CAPELLI : COSA POSSO FARE?

La caduta dei capelli può essere contrastata e ritardata, molto dipende dallo stadio in cui si trova.
È importante quindi affidarsi ad un dermatologo che attraverso una serie di test clinici possa confermarci o meno l’alopecia androgenetica e quali possono essere le strategie di intervento.

Esistono dei rimedi naturali e farmacologici. Il primo passo è eliminare la causa scatenante: se è una caduta dovuta a farmaci questi vanno eliminati, se un problema ormonale va controllato, se è un processo infiammatorio va curato.

Nel caso dell’alopecia androgenetica, esistono metodi che cercano di rallentare il più possibile la caduta dei capelli oppure tecniche di rinfoltimento.
Le tecniche di rallentamento della caduta dei capelli hanno come strumento principale sia alcuni cosmetici (fiale, shampoo, maschere) sia l’utilizzo di farmaci.

Per quest’ultimo caso, la farmacologia prevede l’applicazione di minoxidil di cui è stata riconosciuta l’efficacia anticaduta, e la finasteride.
Il minoxidil è una lozione che stimola la crescita dei capelli influenzando il loro ciclo vitale; dopo un trattamento di almeno 4 mesi, è stato notato un aumento della lunghezza del capello e del loro diametro, fermandone la caduta.
Anche con la finasteride si riesce a bloccare la caduta dei capelli ed avere una piccola ricrescita.

Vanno usati in sinergia sotto la prescrizione e supervisione medica, che vi darà le dosi giuste rispetto alla vostra situazione di partenza.

perdere tanti capelli causeCon entrambi i farmaci il fusto dei capelli si irrobustisce, pertanto anche se ti sono caduti già molti capelli , con un trattamento a lunga durata (le prime valutazioni serie potrai farle dopo il primo anno) potrai riavere una chioma comunque importante e folta.
I risultati dipendono ovviamente dalla rapidità dell’ intervento, prima intervieni,meglio è.
Se sei già calvo o quasi i due farmaci non faranno miracoli.

Caduta dei capelli: I rimedi naturali

La caduta dei capelli può essere contrastata anche attraverso l’utilizzo di rimedi naturali. In particolare, sono molto consigliati gli infusi creando impacchi rafforzanti o impacchi contro la caduta dei capelli.

Gli ingredienti naturali utilizzati in questi preparati, che possono essere fatti tranquillamente da soli o comprati in erboristeria, sono ortiche, l’aloe vera, l’olio di ricino, gli infusi di salvia o di zenzero ma anche la menta, il tè verde, la barbabietola.

Molto importanti sono anche le maschere: preferite quelle casalinghe che potete fare da soli perché non contengono agenti aggressivi e sono personalizzabili.
Per queste ricette salva capelli si usano principalmente l’uovo, in particolare il tuorlo, la polpa di avocado ed alcuni oli naturali, l’olio di cocco, di mandorle dolci e di oliva.
Aiutano a migliorare l’eventuale stato infiammatorio del cuoio capelluto e permettono alle sostanze immesse per via topica di penetrare meglio.

L’ALIMENTAZIONE CORRETTA

Abitudini alimentari sbagliate possono causare un indebolimento dei capelli e la loro conseguente caduta.
Per questo, insieme a qualsiasi altro trattamento cosmetico, farmacologico o naturale, è caduta capelli malattie autoimmunibene seguire una dieta salutare.
La prima cosa da garantire al nostro organismo è un giusto apporto di proteine sia di derivazione animale, carne, pesce, formaggio e uovo sia di origine vegetale, fagioli, lenticchie e soia.

Fondamentali le vitamine A, B e C che sono contenute nelle verdure e nelle uova (vitamina A), nel lievito di birra e nei cereali (vitamine B) e frutta fresca (vitamina C).
Infine è importante a livello tricologico mantenere un rapporto ottimale tra ferro,zinco e rame, importanti per il nutrimento dei capelli.

ALCUNI CONSIGLI

sto perdendo i capelli rimedi

Per evitare, un giorno, di dover dire ‘sto perdendo i capelli ’, è importante impegnarsi in una corretta cura dei capelli:
se i tuoi capelli sono secchi o sfibrati oppure grassi o ancora hai un problema di forfora cerca di nutrirli nel giusto modo per ognuno di questi aspetti ed utilizzare uno shampoo dermatologico ad hoc che non contenga agenti aggressivi.

Se ti rendi conto di perdere molti capelli non aspettare, rivolgiti subito ad un bravo dermatologo in maniera tale da intervenire in tempo.

Salva

Salva

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here